Il 28 Luglio scorso Bekaert, multinazionale belga, e GE-Group, azienda fiorentina eccellenza nel campo dell’efficienza energetica, hanno firmato l’accordo preliminare per l’acquisizione da parte di quest’ultima dello stabilimento di Figline Valdarno.

Il progetto innovativo, all’insegna della sostenibilità, realizzerà nella ex-trafileria un’attività di economia circolare (i dettagli saranno presentanti prossimamente al pubblico) e il nuovo stabilimento opererà in autonomia energetica. Tra i partner industriali di GE-Group spicca Alboran, società leader nello sviluppo di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il successo dell’operazione di reindustrializzazione, coordinata da Sernet dal 2018, è avvenuto sotto l’egida della regione Toscana, attenta e attiva in ogni fase del suo sviluppo. GE-Group raccoglie inoltre, come riportato dalla stampa, “l’appello della regione Toscana e delle parti sociali nel riassumere il personale licenziato dalla Bekaert e tutt’ora senza impiego”.

Questo progetto di reindustrializzazione del sito Bekaert è stato il più complesso e lungo nell’esperienza ventennale nell’area #restructuring di Sernet.
Il metodo Sernet evidenzia di nuovo che i valori di responsabilità sociale e dignità del lavoro permettono di realizzare progetti di rilancio economico e di conversione industriale anche nei casi più difficili.